Movimento (e)statico

19 12 2012

Questo slideshow richiede JavaScript.


In mezzo ad un’informe accozzaglia (speriamo minoritaria e destinata a rimanere tale) di rabbiosi, priva di distinzione e – alla fin fine – di dignità, politica e personale, eterno megafono di slogan scurrili e sotto dettatura, ripetuti ad oltranza, in un mantrico martellamento continuo, il signor nessuno per eccellenza, nuovo uomo medio dei nuovi media, giganteggia, spadroneggia, diventa prepotente tra adulatori, fomenta le liti, aizza i suoi cani da ferma, da cerca, da seguita, da tana, da traccia e da riporto, accresce gli odi e i rancori, il suo e altrui delirio.
È l’era della politica che si traduce in uno stato di collettiva ipnosi regressiva, attraverso cui far emergere gli istinti più bassi e sin qui nascosti.

Annunci

Azioni

Information

3 responses

19 12 2012
Mitch1985

A chi si riferisce? A quelli che vogliono che rimanga fuori il Movimento 5 stelle spero! Fatemi capire… Vi accanite contro un uomo che alla fine ha dato possibilita’ a tutti di dire la loro? Dove siete stati negli ultimi 20 anni?

19 12 2012
Giovanni Maria Sini (gms)

Mi riferisco ai sempre (in)utili idioti che favoriscono l’ascesa di fenomeni saturi di livore, di odio sociale e di un desiderio di riscatto mal riposto.
E, se proprio può interessare, negli ultimi vent’anni e oltre, mi sono dedicato al mio lavoro in un’azienda privata, senza necessità di vivere di quel parassitismo politico, addebitato a tutti coloro che non condividono o non sottoscrivono la veemente cialtroneria degli adulatori di questa famelica vendetta, utile a perpetuare il potere dominante.
Quando l’alternativa ad un sistema degenerato, diventa essa stessa farneticante e nemica di tutto e di tutti, senza più nessuna capacità discriminatoria, l’unico prevedibile esito è il permanente statu quo o l’ulteriore involuzione.
Dove sono stati molti di voi – magari già servi, ora avvelenati, d’un potere onorato sino a ieri – oggi pronti e disposti ad incarnare quel che sembra il ribellismo dei falsi reietti?
E dov’è la democrazia di chi usa la comunicazione politica dall’alto come immenso sfogatoio, dando seguito al suo rito nel sito voodoo, in un crescendo d’insulti, senza mai degnarsi di rispondere ad una domanda una della base, usata solo per fare numero, relegata ad essere semplice e finta partecipe dello spettacolo d’un attore unico?

21 12 2012
icittadiniprimaditutto

Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Voglio dire la mia

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: