Democrazia è parlamentarismo

15 11 2010

A Freedonia, come ipotizzato e anticipato nel mio recente post, il nuovo tormentone della destra eversiva (rispetto al dettato costituzionale) è l’ipotesi di sciogliere la Camera ostile.

Questa eventualità, naturalmente, piace da morire al massimo teorico della destra eversiva (sempre rispetto alla Costituzione), che riuscirebbe così a “risolvere” la singolar tenzone ingaggiata col Presidente della Camera e ribadire la sua primazia.

Un primo nodo da sciogliere riguarda, però, l’individuazione della sede cui spetta precedenza.

Se si dovesse considerare il fattore tempo è evidente che, siccome alla Camera dei Deputati la mozione di sfiducia di PD e IDV è stata depositata in anticipo, è questa la sede che può e deve godere della priorità in merito alla discussione parlamentare.

Una seconda analisi coinvolge la rappresentatività dei due rami del Parlamento.

La Camera dei Deputati è costituita, come noto, da 630 membri, il Senato da 315. Se, pertanto, il Governo dovesse riscuotere la fiducia da parte del Senato e ricevere voto di segno opposto alla Camera, ci sarebbe da ragionare in ordine alla portata della rappresentanza parlamentare espressa nei diversi ambiti.

Certo è che quest’ennesima forzatura della Carta Costituzionale mette in discussione il giusto equilibrio tra poteri.

Questo punto d’arrivo non è per niente accidentale. Si tratta del risultato dovuto al crescente disequilibrio che, negli ultimi tempi, ha contraddistinto Parlamento e Governo.

La crisi istituzionale che ci troviamo difronte è anche il necessario punto d’approdo di quell’inesistente giusto equilibrio, fortissimamente bypassato, tra derivazione parlamentare e derivazione governativa, nella formazione delle leggi. Il massiccio utilizzo dei decreti legge, senza più badare al requisito della necessità e dell’urgenza, ha – di fatto – svuotato l’incisività della democrazia parlamentare. Il frequente ricorso a maxiemendamenti ha, sovente, impedito la possibilità di emendare i testi presentati, riducendo e annullando qualsiasi possibilità di discussione in tempi sempre più contingentati. La continua apposizione della fiducia ha, infine, definitivamente mortificato il confronto tra maggioranza e opposizione.

Così l’inarrestabile e metodico strappo democratico, parlamentare e costituzionale, ci porta oggi davanti ad uno scenario di facile soluzione se ci trovassimo ad avere a che fare con personalità pervase e precedute dal loro senso dello Stato, anziché di natura eversiva (sempre rispetto alla nostra Legge Fondamentale).

La facile soluzione è questa: il Primo Ministro di un Governo sfiduciato da un ramo del Parlamento ha l’obbligo di dimettersi. E, ancor prima, venuta meno l’originaria compagine della maggioranza, avrebbe dovuto fare altrettanto.

Anche in questa circostanza servirebbe trovare una via d’uscita politica, pacifica e indolore, per sanare una fattispecie che potrebbe presentarsi e che pone non pochi problemi.

Sarà compito delle forze democratiche, chiamate a dare soluzione a questa perdurante crisi, sia metter mano alla legge elettorale, sia disciplinare la questione “fiducia” contemplando, magari, che il Governo sia assoggettato in seduta comune, in modo da rendere “disambigua” questa materia.

Pensare di poter forzare la Carta Costituzionale, a proprio uso e consumo, è pura follia.

E una ragionevole via d’uscita politica e parlamentare può evitare che Freedonia sia chiamata a risolvere la criticità dell’attuale fase politica con un nuovo Piazzale Loreto, un nuovo esilio o una guerra (in)civile.

Annunci

Azioni

Information

Voglio dire la mia

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: